Saturday, January 06, 2007

Le cose si sono messe male da un po’. Quando sto seduta sulla tazza del water di solito mi guardo i piedi. Mi è successo di vedere il bidet riempirsi lentamente d’acqua. Veniva giù l’acqua e basta. In questo caso penso sempre che stia succedendo qualcosa di più grave e che l’acqua sia solo un segnale. Questo è successo la prima volta, poi tutte le altre volte vedevo i piedi di qualcuno riflessi nello specchio sopra il bidet senza che il bidet si riempisse d’acqua. Io sono in casa da sola ogni volta che mi succede. Rimango lì. Devo fare finta di niente. Non voglio muovermi. So che non devo muovermi. Ma una delle ultime volta non c’è lo fatta e ho provato a spingere; l’inclinazione dello specchio non mi lascia andare sopra le ginocchia se rimango seduta sul water. Aspetto che arrivi mattina e poi lui se ne va. Mi prendo due Xanax per riuscire a uscire. Al lavoro va sempre peggio. Ho smesso con qualsiasi altra droga pesante a parte la marijuana che ho aumentato. Sono sicura che non è un’allucinazione. L’analista mi ha detto chi c’è sopra quei piedi, e mi ha anche detto che l’unica cosa da fare e alzarmi ed andare di là. E inutile che vi dica che è una cosa più forte di me, che non riesco ad alzarmi. E inutile che vi dica che i pantaloni mi sembra di riconoscerli e sono proprio di quella persona che dice lei. Le prime volte, mi ha pure detto, di provare a scrivere quello che sento quando sono seduta sul water, di “spingere fuori tutto” (è allucinate come a volte si prendano deliberatamente gioco di te), non sono più riuscita a scrivere da quando ci ho provato, e lì che è iniziato il mio black out. Adesso sono dodici giorni che non viene a farmi visita, e non so bene a cosa pensare.

2 Comments:

Anonymous robba said...

Benvenuta nel club.

2:03 AM  
Blogger annalola said...

se tu sei del club io sto già meglio.

8:04 AM  

Post a Comment

<< Home